Calendula

La Calendula

calendula

L’utilizzo fitoterapico più comune di questa pianta è quello esterno, sotto forma di crema, per velocizzare la cicatrizzazione e stimolare la granulazione del tessuto epidermico in caso di scottature, ustioni, piaghe, piccole ferite, abrasioni, geloni (il contenuto di carotenoidi contribuisce a incrementare la produzione di fibrina, agevolando la rigenerazione dei tessuti e dunque la chiusura delle ferite). E ancora, le proprietà della Calendula rappresentano un vero e proprio toccasana per eczemi, acne o dermatosi, pelle secca, screpolata e arrossata.

Della Calendula si utilizzano tutte le parti della pianta che sono ricche di principi attivi preziosi per la pelle: vitamina C, olio essenziale, flavonoidi (narcissina e rutina), resina, mucillagine, carotenoidi, triterpenoidi e saponine. La colorazione tipica del fiore è rappresentata da un pigmento che ha come componenti principali licopene, vilaxantina e betacarotene (che, insieme a luteina e zeaxantina, è un potente antiossidante).

 

Le sue proprietà benefiche si possono quindi riassumente in questo elenco:

  • Antinfiammatorie, la calendula è efficace contro le punture di insetti imenotteri e contro il veleno di meduse e Attinie e contro le dermatiti.
  • Cicatrizzanti, l'attività cicatrizzante è dovuta alla maggiore produzione di fibrina e formazione di nuovo epitelio.
  • Disinfettante, capace di distruggere microrganismi nocivi.
  • Emostatica, arresta la fuoriuscita del sangue dalle ferite.
  • Idratanti, per pelli secche e arrossate, per screpolature.
  • Lenitive, lenisce il bruciore.
  • Antimicotiche.

 

ECCO LE NOSTRE CREME CHE CONTENGONO CALENDULA:

 

   calendula calendulacalendula